Bottiglie incendiarie contro struttura destinata a migranti, Rossi: “Condanna senza ‘ma’ “

FIRENZE – “Vedo che di fronte a episodi come questo c’è chi tira fuori qualche ‘ma’. Non c’è spazio per alcun ‘ma’: sono atti violenti, che rendono certi rigurgiti di nuovo fascismo così uguali a quello vecchio. Magistratura e forze dell’ordine faranno il loro lavoro di indagine, ma da istituzioni e società civile non può che arrivare solo una ferma condanna”. Il presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi, torna su quanto accaduto a Capriglia, frazione di Pietrasanta, dove ignoti hanno lanciati bottiglie incendiarie contro una struttura destinata ad accogliere migranti.

“La Toscana – prosegue Rossi – è una terra accogliente e anche in questi anni lo ha dimostrato, diventando protagonista di un modello che ha dato ottimi risultati, coinvolgendo cittadini e territori. Per chi tenta di inquinare con la violenza fisica e verbale la vita delle nostre comunità – conclude – non ci sarà alcuno spazio, nessuna tolleranza”.

Fonte: Toscana Notizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *